Mattorosso propone ai suo clienti una ricercata scelta di gin.

The London No.1 – 47% vol. 

Botanici: bacche di ginepro, mandorla, angelica, bergamotto, cassia, cannella, coriandolo, scorze di limoni e arance, liquirizia, radice di iris, santoreggia.

Questo è il primo gin blu del mondo anglosassone, pur mantenendo le caratteristiche tipiche riguardo ai botanici tradizionali dello stile London Dry Gin. Prodotto a Londra in piccoli alambicchi, il gin viene distillato quattro volte con un infusione di 13 botanici tra cui gardenia e bergamotto.

Sipsmith – 41,6 % vol.

Botanici: Ginepro, Mandorla, Angelica, Cassia, Cannella, Coriandolo, scorze di limone e arancia, liquirizia, Iris.

Si tratta di un distillato eccezionalmente puro e raffinato, prodotto a partire da orzo inglese, ottenuto dall’alambicco “Prudence”. La sera precedente la distillazione, Prudence è caricata con vodka Sipsmith e i botanici. L’alambicco viene scaldato circa al 60% del suo potenziale e poi spento, lasciando i botanici a macerare per 12 ore a questa moderata temperatura. Il giorno seguente il processo di distillazione dura circa 8 ore. Viene utilizzato solo il cuore mentre il 20% circa del totale è scartato.

Complesso ed aromatico, abbastanza liscio per un Martini.

Broker’s Gin – 40% vol.

Botanici: radice di angelica, cassia, cannella, coriandolo, ginepro, scorza di limone, liquirizia, noce moscata, scorza di arancia, iris.

La distilleria dove viene prodotto il gin Broker’s si trova vicino a Birmingham, in Inghilterra, e risale ad oltre 200 anni fa.

La distilleria utilizza solo alambicchi tradizionali per estrarre le migliori qualità dei vegetali utilizzati e non si avvale della distillazione continua, usata per la produzione di massa.

Con il gin Brocker’s si punta sulla qualità, un prodotto ottenuto da piccoli lotti tramite una ricetta antica di 200 anni e prodotto solo tramite la quadrupla distillazione di spirito di grano puro.

Il sapore di questo gin deriva dai suoi 10 botanici, tra cui spiccano le bacche di ginepro. I vari botanici vengono immersi nello spirito di base per 24 ore, avviene poi una quinta distillazione che completa il processo produttivo.

Martin Miller’s Westbourne Strength – 45,2 % vol.

Botanici: Ginepro, angelica, cassia, cannella, coriandolo, radici di iris fiorentino, iris, scorze di limone e lime, liquirizia, noce moscata e scorze d’arancia di Siviglia.

Questo gin può vantare una perfetta armonia tra i botanici usati con un tocco decisamente moderno.

Il gin è distillato in Inghilterra ma è assemblato e imbottigliato a 3000 miglia di distanza in Islanda, a Borgarnes, nella remota costa dell’ovest.

L’acqua ghiacciata che sgorga da quella fonte è rimasta nel sottosuolo per circa 800 anni, e conferisce al gin limpidezza e leggerezza.

Bulldog Gin  – 40% vol. 

Botanici: Mandorla, Angelica, Cassia, Coriandolo, Occhio di Drago, Ginepro, Lavanda, Limone, Liquirizia, Foglie di Loto, Radice di Iris, Semi di Papavero.

Bulldog Gin è un gin artigianale prodotto da una distilleria inglese che risale ad oltre 250 anni. I botanici esotici (inusuali per un classico London Dry Gin) e gli ingredienti di alta qualità in combinazione con una quadrupla distillazione, creano un gin dal sapore equilibrato e dalla finitura croccante.

Grano inglese ed acqua proveniente dal Galles si uniscono a 12 botanici esotici provenienti da 8 paesi del mondo: occhio del drago e foglie di loto (per un sapore dolce e leggero e un profumo seducente), semi di papavero bianco turchi (note di nocciola), limone e mandorle spagnole (per donare frizzantezza e note di nocciola), corteccia di cassia cinese ed indiana ( sapore simile alla cannella), lavanda francese , radice di iris e ginepro italiano (per un sapore fiorito), liquirizia cinese (per un retrogusto dolce), angelica tedesca (per un sapore delicato), coriandolo marocchino (per un sapore di limone e salvia).